zucchino.org

Gli ortaggi, caratteristiche generali e uso in cucina. Dall'ottimo zucchino all'apprezzatissima patata
Borsa rotonda a tracolla con motivi divertenti. Borsetta con chiusura zip. Moderno lyfestyle trend zaino donne design, Tasche HT-01-36:HT-001 lente cioccolata - 7,99€ Prezzo: 7,99 in offerta su Amazon a: 7,99€

zucchino.org
Col termine ortaggi intendiamo i prodotti delle piante erbacee, che vengono coltivati negli orti a scopo prettamente alimentare.

Possiamo suddividere gli ortaggi in diverse tipologie, a seconda della parte che viene utilizzata nell’alimentazione: ortaggi da seme (legumi), ortaggi da fiore (broccolo, cavolfiore), ortaggi da frutto (melanzane, peperoni, zucchine), ortaggi da tubero (patata), ortaggi da fusto (finocchio, sedano), ortaggi da foglia (lattuga, radicchio, spinaci), ortaggi da bulbo (cipolla, aglio, porro), ortaggi da radice (rapa, barbabietola, ravanello).

Tutti noi dovremmo consumare sufficienti quantità di ortaggi, in quanto sono portatori di parecchi sali minerali, vitamine, enzimi, essenziali per un buon funzionamento dell’organismo.

Sarebbe meglio, quando possibile, consumare gli ortaggi crudi, in modo che le sostanze nutritive sopracitate non vadano perdute.

Quando ciò non è possibile, comunque, si può cercare di limitare al minimo le perdite, utilizzando dei piccoli accorgimenti: lessare le patate in acqua non salata e con la buccia, cuocere a vapore (o in poca acqua) e per poco tempo gli ortaggi a foglia, e lo stesso vale per broccoli e cavolfiori (per questi ultimi, un’eccessiva cottura potrebbe anche alterare il sapore). Cuocere a lungo invece tuberi e legumi, altrimenti si rischia che siano poco digeribili; idem per aglio e cipolla, che vanno tagliuzzati finemente e cotti a lungo.

Oggigiorno in Italia occuparsi dell’orto viene spesso considerato alla stregua di un hobby, un metodo per rilassarsi e per evadere dallo stress quotidiano: non è infatti necessario essere possessori di grandi quantità di terreno, bastano anche terre di piccole dimensioni per poter produrre ortaggi da utilizzare nell’alimentazione familiare.

Piccoli appezzamenti di terreno, se organizzati razionalmente, possono fornire prodotti anche per tutto l’anno.

Riuscire a coltivare ortaggi richiede quindi solo un piccolo impegno, e una conoscenza di base delle tecniche di coltivazione, concimazione del terreno, irrigazione.

condividi con amici  

Chenopodiacee

SpinaciLa famiglia delle Chenopodiaceae annovera diverse specie erbacee, sia annue che perenni, e talvolta arbustive, adattate per lo più a vivere in luoghi con elevate concentrazioni saline. Grazie alle c... vai a : Chenopodiacee

Composite

LattugaLa famiglia delle Composite (o Asteraceae) è di gran lunga la più numerosa del regno vegetale (conta 1.000 generi, per un totale di circa 20.000 specie), ed è a sua volta suddivisa in tre sottofamigli... vai a : Composite

Crucifere

CavolfioreLa famiglia delle Crucifere (chiamate anche Brassicaceae) comprende parecchie piante erbacee, che troviamo in tutti i continenti e con tutti i climi (regioni polari comprese); ne fanno parte più di 30... vai a : Crucifere

Cucurbitacee

cucurbitacee varieIl cocomero, il melone, la zucca, la zucchina e il cetriolo : sono questi ortaggi che appartengono alla famiglia delle cucurbitacee; alimenti di cui te ne facciamo uso quasi giornaliero. Principalment... vai a : Cucurbitacee

Giardinaggio

GiardinaggioTutti coloro che hanno a disposizione uno spazio esterno, piuttosto frequentemente puntano sulla creazione di un giardino: in primo luogo, c’è da stabilire l’elenco delle specie vegetali che andranno ... vai a : Giardinaggio

Leguminose

piatto di fagioliPer la loro ricchezza di proteine vegetali le leguminose sono una famiglia molto importante a livello nutrizionale, tantoché vengono usate spesso per sostituire latticini o carne Appartengono a ques... vai a : Leguminose

Liliacee

giacintoAlla famiglia delle Liliaceae appartengono numerose specie selvatiche e coltivate. Nella famiglia ci sono molte piante utilizzate in cucina (asparago, aglio, cipolla, porro) e piante ornamentali (gig... vai a : Liliacee

Ombrellifere

CaroteCol termine Ombrellifere (o Apiaceae) intendiamo una famiglia di piante erbacee (ma vi sono anche alcuni alberi e arbusti), che comprende circa 420 generi, per un totale di 3000 specie. Il nome si d... vai a : Ombrellifere

Solanacee

PeperoniCol termine Solanaceae facciamo riferimento ad una famiglia di angiosperme dicotiledoni, che abbraccia più di 2500 specie organizzate in due sottofamiglie (le Celastroidee e le Solanoidee). Sebbene or... vai a : Solanacee

Valerianacee

ValerianaParlando di Valerianacee intendiamo una famiglia di piante erbacee dicotiledoni, di cui fanno parte una ventina di generi (per un totale di alcune centinaia di specie). Questa famiglia, oggi diffusa... vai a : Valerianacee